Vai alla homepage di Testilandia   
#  A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z
Rocco Hunt
Poeta Urbano

Testo L'Ammore Overo

view letto 1431 volte   online leggendo 1 utente   online video visto 1 volta

Si divers, ij me ne accorgo si te guardo
E si te ric ca si bell, n’è pecchè sto scumbinat
A femmena, si trucc ll’ore sane annanz o’ specchio
Pe n’omm ca pe tutta ‘a serata nun le fa nu complimento
Ogni amore è a convenienza, e tu nun ce può fa niente
Ij te vuless guardà a rint pe’ vrè tu e me che pienz
Ma stong ancor ca, pur si chiov o’ ce sta o’ sole
Quand pass sott ‘a casa e veco a luce int’o balcone
Tu me manc, foss ipocrit si te dicess
Ca senz e te sto buon, e sto tranquill cu me stess
‘A verità è ca nun dorm manc chiù a notte
Te cerc, ma nun te trov
Te sonn e me scet e bott
‘A semplicità e ‘a verità so e cos che contano over
Pcchè ven’n arint, e nun può finge si n’e tien
Tutt e cos che aggio amato po’ se so distrutt
E chi me dicev ca m’amava, o è scumpars o se n’è juto

RIT
E chelli vot ca suffrev ma nun te l’aggio ditt
Nun ne parlav che cumpagn e mo tenev arint
Ammor over nun esist se mo stai cu chill
Che è sincer sul quando te sciuogl e capill
Ij ce penz semp, ce penz quas tutt e nott
E te cerc semp, senz e te nun riesc a dorm
E vuless n’occasione pe vendicà chist dolore
se m’addummann come stong, rispong sto buon
E chelli vot ca scennev ma nun te truav
Nun ne parlav cu nisciun, e comm stev mal
L’ammore overo nun esist si vai a cunvenienza
Te vogl legg int’o penzier pe vrè che pienz
Te penz semp, te penz quas tutt e nott
Te chiamm semp ma tu nun me vuò risponn
E vuless n’occasione pe vendicà chist dolore
M’aggio scucciato e corr’r aret e person!
Sul chi ven a int’a miseria nota o cambiamento
E quando finalmente a vita cagn overament
M’arricord a muffa a int’a stanzett
Mammà c’allucc semp
A stessa cap e merd e semp, nun me piglià mai d’esempio
Sta vita m’ha vattut, a gent m’ha sfuttut
Ma si stev a sent a l’at, fors n’er mai partut
O’ success è stat o’ prezz pe me fa accettà
Arriv tutt bell e buon, nun o’ può programmà
Vogl e tiemp bell, a semplicità e ricord
Sit talment puvriell che tenit sul e sord
E quanta cos ce separ’n ra Sud e Nord
Simm chiù carnal e o’ zappator a mamma nun sa scord
“Rocco è nu vennut, Rocco è nu muntat.
Già tenev e sord e pe sta là è raccomandat!”
No! Rocco nun sta buon
Nun parl che person
Ma nu dic mai a nisciun, o’ scriv sul int’e canzon
Quant cumpagn over teng?
Chi mett in moto e vai fujenn
Chi port a rot e o va ricenn
Chi ind’a vita l’ambizione è comm e a varricella: arriva na vota sola
Ma na pret n’addiventa stella
Chell che vir n’e assaggià
Natu drink a sorseggià
Aggio ‘mparat che chi è lent po le a sorpassà
O nome scritt nfacc e mur pe graffiti e break
C’hamm fatt l’oss
At che hip hop, frà sient’t a Nek!

RIT (X2)

E chelli vot ca suffrev ma nun te l’aggio ditt
Nun ne parlav che cumpagn e mo tenev arint
Ammor over nun esist se mo stai cu chill
Che è sincer sul quando te sciuogl e capill
Ij ce penz semp, ce penz quas tutt e nott
E te cerc semp, senz e te nun riesc a dorm
E vuless n’occasione pe vendicà chist dolore
se m’addummann come stong, rispong sto buon
E chelli vot ca scennev ma nun te truav
Nun ne parlav cu nisciun, e comm stev mal
L’ammore overo nun esist si vai a cunvenienza
Te vogl legg int’o penzier pe vrè che pienz
Te penz semp, te penz quas tutt e nott
Te chiamm semp ma tu nun me vuò risponn
E vuless n’occasione pe vendicà chist dolore
M’aggio scucciato e corr’r aret e person!
Commenta